1 Commento

Sampdoria-Milan 0-0, alias venivamo dalle fatiche di Coppa Italia

Un buon Milan esce a testa alta da un’insidiosa trasferta e, sebbene rischi in più di un’occasione, riesce addirittura a mantenere il possesso palla e a creare qualche grattacapo al portiere avversario. Dunque avanti così che il futuro è radioso. Se avessimo giocato contro il Bayern Monaco. Invece dall’altra parte c’era la Sampdoria, che su 21 punti conquistati in classifica ne ha fatti 4 (quasi il 20%) contro di noi. Ma vabbe’, vuoi mettere le fatiche della Coppa Italia? Per fortuna però che abbiamo una rosa ampia e competitiva, e infatti a Marassi vanno in campo in sei che si erano sparati 120′ a Torino.

Avevo in mente una bella analisi e tutta una serie di gag spassosissime, ma me le sono dimenticate quasi tutte. Ah!, cosa non fa l’influenza. Butto lì due o tre istantanee:

– Il Fine Pensatore di Rodin, al secolo Philippe Mexes, che probabilmente colto da chetosi fulminante passa il pallone a Icardi senza alcun tipo di motivazione plausibile.

El Shaarawy costantemente raddoppiato o triplicato da quella vecchia volpe di Delio Rossi, che ha capito una cosa semplicissima: se fermi lui fermi il Milan.

– Il balotellante Niang è giovane, prestante e ha il fisico da prima punta. Infatti da noi fa l’ala destra anche quando l’unico modo per segnare è buttare il pallone in mezzo.

Allegri, che oggi la Gazzetta dello Sport definisce un tecnico con “attitudine ad un gioco moderno e propositivo”, è talmente moderno che mentre il top del calcio mondiale davanti alla difesa schiera un giocatore con tecnica e visione di gioco, lui preferisce dei ranza-caviglie che al confronto Desailly era Coco Chanel. Questo anche quando gli avversari pressano alti e avresti bisogno di piedi educati per far circolare la palla, dato che non c’è più Thiago Silva.

Annunci

Un commento su “Sampdoria-Milan 0-0, alias venivamo dalle fatiche di Coppa Italia

  1. […] torna da Genova con tutto un altro spirito rispetto alla brutta trasferta di gennaio contro la Sampdoria, quando Balotelli era ancora nella City a tirare petardi e ingravidare bei culi a casaccio e la […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: